Recensioni 'Perché essere buoni'

L'autore di questo libro, scritto con stile agilissimo, e nel quale più di una volta si sorride, è teologo e insegnante specializzato in Kabbalah e mistica ebraica. La bella traduzione del testo è di Anna Mioni.

(Giovanni Lugaresi, Il Gazzettino, novembre 1999)